Le commedie

Nel febbraio del 1995 al teatro delle Suore degli Angeli di Pollena Trocchia va in scena la commedia Oa�� Scarfaliett di E. Scarpetta: furono due serate indimenticabili, il cuore batteva a mille. Tanti furono i complimenti, in primis quelli del sacerdote nonchA� nostro primo fan e sostenitore.
Sulla scia del successo e sulle ali della��entusiasmo, si mette in scena una seconda commedia scarpettiana dal titolo Tre pecore viziose: che divertimento!
Ormai ci sentivamo un poa�� piA? sicuri e decidemmo di rappresentare una nuova commedia, questa volta del grande Eduardo De Filippo: Uomo e Galantuomo.
La nostra compagnia teatrale Napoli a�?Gli Ardistia�? si arricchiva di nuovi attori: noi non avevamo intenzione di fermarci perchA� grande e forte era quello spirito che ci teneva uniti. Di nuovo a lavoro per una��altra commedia, Miseria e nobilitaa��, un successone!
Per offrire il meglio al nostro caloroso pubblico, iniziammo anche a rivolgerci a professionisti per i costumi, le scenografie, il trucco e il parrucco: ciA? significava affrontare ulteriori spese, ma noi non ci siamo mai demoralizzati.
I complimenti e le tante richieste ci davano lo stimolo per realizzare altre commedie, come Non ti pago, Pericolosamente, a�?E penzat a�?e Gennarino, Si over fosse succiessa��bip, Lu curaggio de nu pumpiero napulitano, Tre banche a a�?o trecento pea�� mille, Natale in casa Cupiello, Na Santarella e due musical, Forza venite gente e Il sogno di Giuseppe.
Dopo un breve periodo di inattivitA�, nel 2015 la compagnia, tra le numerose richieste del pubblico, riporta in scena Natale in Casa Cupiello al teatro Summarte di Somma Vesuviana. Un successo stratosferico: tre serate per un totale di circa 1200 spettatori.
La voglia di continuare A? tanta, la passione per il teatro continua a crescere, lo spirito che ci lega accresce sempre piA?. Dopo pochissimi mesi siamo di nuovo all’opera: riproponiamo, a distanza ci circa vent’anni, la commedia Tre pecore viziose.
Cambia qualche interprete (l’ etA� avanza per tutti!) ma non cambia il risultato. Il teatro A? di nuovo pieno. Per noi ogni commedia A? stata e resterA� sempre come la prima volta, perchA� salire su un palcoscenico ed interpretare opere dei grandi del teatro napoletano ed italiano A? una��emozione indescrivibile ed irripetibile.

[Voti: 4    Media Voto: 5/5]

Commenti chiusi